La salute del gatto,  Vivere con il gatto

Gatto obeso, come lo faccio dimagrire?

Per una valutazione precisa devi rivolgerti al veterinario, non cominciare la dieta senza aver sentito il suo parere e poi fatti consigliare.

Mi spiace dirtelo ma se il tuo gatto è obeso la colpa è tua e devi correre ai ripari.

Almeno finché i gatti non impareranno ad aprire il frigorifero, le ante della cucina e le lattine della pappa, sei tu il responsabile sia della qualità che della quantità del cibo del micio di casa.

Proprio per questo motivo è importante imparare a scegliere la pappa giusta, che sia fatta in casa o comprata, e soprattutto la dose ideale per evitare problemi metabolici e di salute, abbinandola ad un piano di gioco e allenamento da fare insieme.

Si si hai letto proprio “a l l e n a m e n t o”.

Per dimagrire anche a micio ci vuole più movimento come a noi umani, se Fuffy dorme tutto il giorno sul piumone dimagrire non sarà facile, introduci nella giornata due routine di gioco di una decina di minuti, saranno già sufficienti e irrobustiranno il vostro rapporto.

Ricordati che il gatto non deve saltare i pasti per dimagrire, facendo un calcolo empirico ti basta solo ridurre di circa 1/4 le quantità di ogni pasto. Se in vece vuoi essere più preciso puoi calcolare il fabbisogno energetico per il peso forma e ridurlo sempre di circa 1/4.

Il fabbisogno di calorie per il peso forma va calcolato in base alle caratteristiche specifiche del tuo micio e al livello di attività, un gatto sedentario che sta sempre in casa avrà un fabbisogno giornaliero di circa 50 alle 60 Kcal per chilo di peso, un gatto attivo che esce e caccia anche all’aperto avrà un fabbisogno giornaliero di circa 70 alle 80 Kcal per chilo di peso.

Quindi ti faccio un esempio, se il tuo gatto ha un peso forma di circa 4 chili, e sta solo in casa a dormire tutto il giorno, dovrebbe assumere durante la giornata 50 calorie per 4 chili = 200 calorie giornaliere.

Se devi farlo dimagrire a quelle 200 calorie giornaliere devi togliere circa 1/4 facendole diventare 150-160 e aggiungendo le 2 sessioni di gioco di 5-10 minuti per volta.

Se usi cibo confezionato puoi trovare le indicazioni nutrizionali sull’etichetta, se prepari il cibo in casa sarà un pochino più complicato il calcolo ma ti basta sommare le calorie dei vari ingredienti e poi dividere in proporzione le razioni giornaliere di pappa.

Ovviamente sono banditi tutti i fuori pasto e gli spuntini.

Seguendo questo schema, da valutare con il tuo veterinario, micio perderà peso gradualmente senza rischiare problemi di salute.

Quando avrà raggiunto il peso forma non tornare alla sregolatezza di prima, mantieni le sessioni di gioco e porta la quantità di cibo e di calorie a quelle indicate per il peso forma senza la decurtazione del quarto, quindi tornando all’esempio di prima offrigli le 200 calorie complete.

Se proprio non riesci a smettere di dare uno spuntino fuori pasto puoi comprare le acciughine essiccate specifiche per gatti e offrirgli 1-2 di quelle quando non resisti ai suoi occhioni, in genere tutti i mici ne vanno matti e sono solo pesciolini essiccati in forno, quindi del tutto naturali. Li trovi anche su Amazon.

come far dimagrire un gatto grasso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Uso i cookies, anche di terze parti, per migliorare la tua visita. Per accettarli continua a navigare, per saperne di più e cambiare le impostazioni consulta la Privacy e Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi